di Angelo De Rosa
S M T W T F S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
カテゴリ
以前の記事
お気に入りブログ
メモ帳
最新のトラックバック
スマター
from けめち
珍性器フェランゲリオン
from スンズ
要するに寝てるだけでおk!
from 要旬
【告知!!】今後の出演予定♪
from baritono YUSUK..
Grazie☆
from baritono YUSUK..
芸術の秋♪ ここちよいメ..
from baritono YUSUK..
小川雄亮 「千の風になっ..
from baritono YUSUK..
ライフログ
検索
その他のジャンル
ファン
記事ランキング
ブログジャンル
画像一覧
<   2013年 09月 ( 2 )   > この月の画像一覧
EMERGENZA NUCLEARE. AGGIORNAMENTO ai CONNAZIONALI del 2 sett. 2013 e TRADUZIONE ANNESSA
f0145121_3105119.jpg
Dal Consolato italiano a Tokyo ai connazionali residenti in Giappone.

L'Ambasciata continua a monitorare l'evolversi della
situazione all'impianto di Fukushima-I, in particolare dopo
l'incidente reso noto il 19 agosto che ha comportato un rilascio
in mare di acqua contaminata.  

In relazione alla notizia apparsa nello scorso fine settimana
su alcuni media, dalle informazioni
rese note dal gestore dell'impianto e confermate dall'Authority
per la Sicurezza Nucleare si evidenzia che in questo caso si
tratta dell'individuazione di alcuni punti ("hot spot") in prossimita'
delle cisterne usate per lo stoccaggio di acqua, diverse da quella
interessata dall'incidente dei giorni scorsi, in cui sono stati
registrati localmente elevati valori di radioattivita' (intensita' di dose).

Per questo evento non e' stato confermato nessun rilascio
di acqua contaminata o di radioattivita' al di fuori della centrale.
Mentre continua l'attivita' di verifica e monitoraggio di tutti
gli aspetti relativi alla gestione dell'acqua contaminata
nell'impianto di Fukushima-I, si precisa che la rilevanza
degli eventi recenti rimane limitata alla zona della centrale
immediatamente contigua.



TRADUZIONE di ANGELO DE ROSA

L’Ambasciata continua ad aspettare notizie dalla TEPCO…
che non le da’ nemmeno al Governo giapponese figuriamoci
al Consolato Italiano!!!

Secondo quanto si riesce a capire da fonti di terza e quarta mano
(notizie apparse su alcuni media??) ci sarebbero nei pressi
delle cisterne che contengono acqua altamente contaminata
degli elevati livelli di radioattivita’... questa, bisogna ammettere
che e’ una scoperta un poco meglio di quella dell’acqua calda.

Comunque, pare che le cisterne non stiano "sbrodolando"
come l’altra volta.

Ad ogni modo, come si era gia' reso noto nell’altro esauriente
aggiornamento, i pericoli sono limitati nella zona della centrale.
Trattasi di radioattivita' altrimenti chiamata "radiopassivita' o
"radioattivita' benigna" in quanto resta sempre ferma e non si
diffonde nell'ambiente circostante.

Tutto sotto controllo. No panic !!
Basta non far giocare i bambini vicino ai reattori nucleari scassati
e non bere l’acqua delle cisterne, nemmeno se si ha tanta sete!!
[PR]
by LIBERTUS66 | 2013-09-04 02:55
EMERGENZA NUCLEARE. Aggiornamento ai connazionali di venerdi' 23 agosto 2013 (e traduzione annessa)
f0145121_23342322.jpg


Dal Consolato italiano a Tokyo ai connazionali residenti in Giappone

Una serie di eventi (uno dei quali classificato come grave incidente) si sono verificati nelle ultime settimane nella centrale di Fukushima-Dai Ichi, interessata dall'incidente nucleare nel marzo 2011. Questi eventi sono da mettere in relazione con la gestione dell'acqua, sia quella impiegata per il raffreddamento degli impianti danneggiati, sia delle acque di falda.
L'incidente piu' recente in ordine cronologico, reso noto il 19 agosto, riguarda la fuoriuscita di una quantita', stimata in 300 tonnellate, di acqua contaminata immagazzinata in una delle cisterne di stoccaggio adibite a tale uso. Una parte dell'acqua fuoriuscita dalla cisterna potrebbe avere raggiunto il mare nella zona adiacente la centrale distante circa 500 metri, eventualita' che non e' stata esclusa dai gestori dell'impianto. L'autorita' per la sicurezza nucleare giapponese (NRA) ha classificato questo evento al livello 3 della scala internazionale degli incidenti nucleari (incidente grave).
Pur confermando le persistenti difficolta' di gestione delle ingenti quantita' di acqua da parte della TEPCO, gestore dell'impianto, questo incidente non ha causato nessuna variazione dei livelli di radioattivita', ne' di quelli rilevati nelle acque del porto di fronte alla centrale, ne' di quelli entro i 20 km dall'impianto (controlli effettuati dalla NRA). Siamo quindi in grado di confermare che questo incidente non ha avuto, fino a questo momento, un impatto ambientale al di fuori della zona direttamente interessata.

TRADUZIONE DI ANGELO DE ROSA

300 tonnellate di acqua contaminata ha raggiunto il mare. Quelli della TEPCO non lo dicono solo perche’ sono timidi, pero’ non lo negano, quindi la notizia e’ vera (da queste parti si usa cosi’...). L'autorita' per la sicurezza nucleare giapponese (NRA) dice che i tratta di un incidente grave , ma...solo nei limiti della zona interessata dove la pesca continua ad essere sospesa, quindi nessun problema per “noantri”che abitiamo a Tokyo distanti ben 200 chilometri dalla centrale che sbrodola e sbuffa da due anni!! ... Inoltre, si sa che nell’Oceano Pacifico non esistono correnti marine e la fauna ittica e’ composta da pesci e crostacei che non si spostano mai dal punto in cui nascono (???). Insomma, possiamo continuare pure a ingozzarci di sushi e vongole crude ! Tutto sotto controllo !! No panic !!!!
[PR]
by libertus66 | 2013-09-02 23:36