di Angelo De Rosa
S M T W T F S
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
カテゴリ
以前の記事
お気に入りブログ
メモ帳
最新のトラックバック
スマター
from けめち
珍性器フェランゲリオン
from スンズ
要するに寝てるだけでおk!
from 要旬
【告知!!】今後の出演予定♪
from baritono YUSUK..
Grazie☆
from baritono YUSUK..
芸術の秋♪ ここちよいメ..
from baritono YUSUK..
小川雄亮 「千の風になっ..
from baritono YUSUK..
ライフログ
検索
その他のジャンル
ファン
記事ランキング
ブログジャンル
画像一覧
<   2011年 06月 ( 1 )   > この月の画像一覧
giapponesi che dicono NO al NUCLEARE (8)
11 giugno 2011
Tre mesi esatti dopo la catastrofe.
Germania, Svezia e molti altri paesi stanno riflettendo
se convenga o no continuare col nucleare,
e il Giappone?
Forse, qui si e' abituati a convivere con la
catastrofe imminente; forse e' un popolo di
eroi imperterriti capaci di sfidare senza
macchia e senza paura l'ira del grande
pesce gatto e...del Plutonio.
Insomma, non si muove una foglia, in alto;
in basso, invece, nonostante i tentativi di
minimizzare, separare, smorzare, ignorare,
la gente comune e' evidentemente
incazzata.
Oggi si sono tenute in Giappone
piu' di 120 manifestazioni, una trenitina
solo a Tokyo e la piu' grande a Shinjuku.
La polizia ha fatto partire il corteo dal
Parco Gyoen, composto, secondo gli organizzatori,
da almeno 20.000 persone, a tronconi separati.
quattro o cinquemila per volta.
L'effetto era di tanti piccoli assembramenti
e non di una manifestazione gigantesca
quale e' effettivamente stata.
Arrivati davanti alla stazione di Shinjuku
(di fronte al palazzo di "Studio Alta"),
su un furgone e' stato allestito un palco
su cui sono saliti attivisti (Hajime Matsumoto,
il promotore di questo e degli altri grandi
due eventi passati), una parlamentare
francese (dei Verdi), il direttore esecutivo
di Greenpeace Kumi Naidoo e altri, compreso
il sottoscritto il quale, fra l'altro, ha chiesto
al poliziotto che continuava, di proposito, a
parlare al suo microfono per le informazioni di
servizio, disturbando chi ascoltava e noi che,
a meno di cinque metri parlavamo al
nostro micorofono, di non romperci le scatole...
Alla fine della manifestazione siamo rimasti in piazza
circa un centinaio insieme a circa duecento poliziotti che
ci ripetevano che la festa era finita
e che, da bravi, dovevamo tornare a nanna.
Insieme a me c'era gente che non ne aveva voglia;
l'aria si faceva sempre piu' minacciosa e
pericolosa per tutti. Per quattro o cinque volte
cordoni di poliziotti si sono intromessi nel
mucchio per cercare di disperderci.
Ogni volta dovevano ritornare a riorganizzarsi
mentre noi applaudivamo per la nostra
momentanea "vittoria"...
Alla fine, forse, per fortuna, o forse no,
Sono Ryota, il promotore delle proteste
che dall'undici marzo si tengono settimanalmente
davanti alla TEPCO, ci ha chiesto di
lasciar perdere...
Siamo tornati tutti a nanna.
Peccato, stavo cominciando a divertirmi.
La Spagna e' lontana...
Alla prossima.
f0145121_2122929.jpg
f0145121_213135.jpg
f0145121_2132646.jpg
f0145121_214214.jpg
f0145121_2141677.jpg
f0145121_2155570.jpg
f0145121_2174433.jpg

f0145121_1501677.jpg
f0145121_1505012.jpg
f0145121_151030.jpg
f0145121_1511296.jpg
f0145121_151273.jpg
f0145121_1514943.jpg
f0145121_152551.jpg
f0145121_1524341.jpg
f0145121_1531029.jpg
f0145121_1535116.jpg
f0145121_154867.jpg
f0145121_1542580.jpg
f0145121_1544860.jpg
f0145121_155580.jpg
f0145121_1555644.jpg
f0145121_1563113.jpg
f0145121_157299.jpg
f0145121_1573140.jpg
f0145121_1575614.jpg
f0145121_1584143.jpg
f0145121_1593876.jpg
f0145121_202082.jpg
f0145121_203658.jpg
f0145121_205617.jpg
f0145121_212633.jpg
f0145121_215784.jpg
f0145121_223283.jpg

f0145121_2115123.jpg

[PR]
by libertus66 | 2011-06-13 02:02